Il progetto educativo San MartinON
15 ottobre 2019
Festa di Natale al Collegio Artigianelli
28 novembre 2019

LavOratorium® “Nostra Signora della Salute”

LavOratorium®  “Nostra Signora della Salute”

Il LavOratorium ® “Nostra Signora della Salute” nasce come conseguenza operativa del rinnovato progetto educativo dell’oratorio, che la comunità parrocchiale ha elaborato a partire dalla primavera 2018.
Questo percorso si è concluso con la pubblicazione del progetto “San MartinON”, ufficialmente divulgato durante la Festa del Catechismo in parrocchia, il 13 ottobre 2019.
Questo primo traguardo è stato raggiunto dalla sperimentazione sugli oratori italiani, voluta dalla CEI (Conferenza Episcopale Italiana), che ha individuato nell’impresa sociale ON! il soggetto attuatore di tale sperimentazione, alla quale i giuseppini del Murialdo hanno aderito, indicando nell’Oratorio S. Martino e nella Parrocchia di Nostra Signora della Salute un terreno potenzialmente fecondo.
Grazie all’impegno ed al tempo donato di tanti giovani ed adulti della parrocchia, insieme ai sacerdoti e sotto la guida del team di ON!, sono stati protagonisti attivi per giungere alla stesura di “San MartinON”.
Durante il confronto sono emersi alcuni nodi, che hanno spinto oltre: con quali strumenti e con quale organizzazione dare concretezza ai contenuti del rinnovato progetto educativo?
Chi si assume la responsabilità attuativa del progetto e ne verifica la coerenza fattiva? È possibile realizzare una nuova forma di leadership e di responsabilizzazione, che vada oltre il “don” dell’oratorio, dentro una visione educativa e vocazionale dei nostri giovani, capaci di essere loro in prima linea?
Attorno a queste domande si è focalizzato un gruppo ristretto di giovani, che – sempre insieme ai giuseppini del Murialdo ed al team di ON! – hanno provato ad affrontare le domande, scegliendo di restare ancorati ad una possibile prassi. Da qui, gradualmente, ha preso corpo un sogno: quello di realizzare il LavOratorium ® “Nostra Signora della Salute”.

 

SCARICA IL DOCUMENTO DI VISIONE